Il modello di felicità dell’hamburger

il modello della felicità dell'hamburger

Tal Ben-Shahar è un professore dell’Università di Harvard, insegna Psicologia positiva e Psicologia della leadership. Nel suo straordinario libro, Più Felice , Tal Ben Shahar descrive come è arrivato a una riflessione illuminate, che ha preso il nome del modello di Felicità dell’Hamburger. Il professore era un giocatore di squash molto impegnato e racconta così la sua rivelazione:

La storia dei quattro hamburger

Uno dei tornei di squash più importanti dell’anno si stava avvicinando. Mi ero allenato molto duramente e avevo deciso di integrare il mio allenamento con una dieta speciale. Sebbene le mie abitudini alimentari fossero sempre state abbastanza salutari – una parte necessaria del mio regime di allenamento – mi ero concesso occasionalmente il “lusso” del cibo spazzatura.

Tuttavia, nelle quattro settimane precedenti il ​​torneo, ho mangiato solo pesce e pollo magri, carboidrati integrali e frutta e verdura fresca. La ricompensa per la mia astinenza, decisi, sarebbe stata un’abbuffata di cibo spazzatura lunga due giorni.

Non appena il torneo è finito, sono andato direttamente al mio locale di hamburger preferito. Ho ordinato quattro hamburger e, mentre mi allontanavo dal banco con il mio premio, ho capito come si sentivano i cani di Pavlov al suono del campanello.

Mi sono seduto e ho scartato in fretta la prima parte della mia ricompensa. Ma mentre avvicinavo l’hamburger alla bocca, mi fermai. Per un mese intero avevo atteso con ansia questo pasto, e ora, quando era proprio davanti a me, presentato a me su un piatto di plastica, non lo volevo.

Ho cercato di capire perché, ed è stato allora che ho escogitato il modello della felicità, altrimenti noto come il modello dell’hamburger. […] Fissando il mio pasto intatto, ho pensato a quattro tipi di hamburger, ognuno dei quali rappresenta un archetipo distinto, con ogni archetipo che descrive un modello distinto di atteggiamenti e comportamenti.

Il modello di felicità degli hamburger

Ecco una rappresentazione del modello, come descritto da Tal Ben-Shahar.

La bellezza di questo modello sta nella sua semplicità. Esaminiamo ognuno dei quadranti per capirlo meglio.

1. Hamburger edonista

Il primo quadrante in questo modello è rappresentato dagli edonisti. L’analogia, ovviamente, è quella di un gustoso hamburger di cibo spazzatura. Mangiare questo hamburger produrrebbe un beneficio attuale, in quanto ti piacerebbe, e uno svantaggio futuro, in quanto ne sentiresti le conseguenze in seguito. Questo spiega in poche parole l’archetipo dell’edonismo.

Gli edonisti vivono secondo la massima: “Cerca il piacere ed evita il dolore”. Si concentrano sul godersi il presente ignorando le potenziali conseguenze negative delle loro azioni. Nelle parole di Tal Ben-Shahar:

“Questo è l’inferno che l’edonista scambia per il paradiso. Senza uno scopo a lungo termine, privo di sfide, la vita smette di sentirsi significativa per noi; non possiamo trovare la felicità se cerchiamo esclusivamente il piacere ed evitiamo il dolore. Eppure l’onnipresente edonista dentro ciascuno di noi – il desiderio di una sorta di Giardino dell’Eden – identifica lo sforzo con il dolore e il non fare nulla con il piacere “.

Senza uno scopo a lungo termine, privo di sfide, la vita smette di sentirsi significativa per noi.

2. L’Hamburger della corsa dei topi o carrierista

Il secondo quadrante nel modello hamburger della felicità è rappresentato dalla corsa dei topi. L’analogia corrispondente è quella di un hamburger vegetariano insapore fatto solo con gli ingredienti più salutari. Mangiare questo hamburger produrrebbe benefici futuri, in quanto raccoglieresti i benefici di sentirti bene e in salute, e il danno presente, in quanto non ti piacerebbe mangiarlo. Il carrierista è l’esatto opposto del tipo edonista. Il suo motto è: “Dolore ora, piacere dopo”. Adesso soffre per ottenere qualche guadagno futuro.

Interessante il modo in cui Tal Ben-Shahar lo descrive:

“Il motivo per cui vediamo così tanti carrieristi in giro è che la nostra cultura rafforza questa convinzione. Se otteniamo una A alla fine del semestre, riceviamo un regalo dai nostri genitori; se raggiungiamo determinate quote sul lavoro, otteniamo un bonus alla fine dell’anno. Impariamo a concentrarci sul prossimo obiettivo piuttosto che sulla nostra esperienza presente e inseguiamo il futuro sempre elusivo per tutta la nostra vita. Non siamo ricompensati per goderci il viaggio in sé, ma per il completamento con successo di un viaggio. La società premia i risultati, non i processi; arrivi, non viaggi.

Una volta arrivati ​​a destinazione, una volta raggiunto il nostro obiettivo, scambiamo il sollievo che proviamo per la felicità. Più pesante è il fardello che abbiamo portato nel nostro viaggio, più potente e piacevole è la nostra esperienza di sollievo.

Quando scambiamo questi momenti di sollievo per felicità, rafforziamo l’illusione che il semplice raggiungimento degli obiettivi ci renderà felici. Anche se c’è sicuramente un valore in rilievo – è un’esperienza piacevole ed è reale – non dovrebbe essere scambiato per felicità “.

La società premia i risultati, non i processi; arrivi, non viaggi. (Vedi il concetto di attività autotelica della Teoria del Flow)

Il problema più grande con i carrieristi è che non possono godersi quello che stanno facendo nel momento presente. Non riescono a godersi il processo perché credono che solo quando raggiungeranno una certa destinazione, saranno felici.

3. L’Hamburger nichilista

Il terzo quadrante nel modello degli hamburger della felicità è rappresentato dal nichilista. La rispettiva analogia è quella di un hamburger insapore e malsano. Nel peggiore dei casi, mangiandolo, sperimenteresti un danno attuale, in quanto ha un cattivo sapore, e uno svantaggio futuro, in quanto non è salutare.

Questo quadrante descrive la persona che ha “perso la voglia di vivere”, come dice Tal Ben-Shahar. Questo è qualcuno a cui non piace il momento presente, né ha un senso di scopo futuro.

Abbiamo già visto che l’edonista vive nella falsa convinzione che la felicità possa essere ottenuta sperimentando piaceri momentanei che sono staccati da uno scopo futuro.

Più o meno allo stesso modo, il carrierista vive nella falsa convinzione che raggiungere una certa destinazione gli porterà una felicità duratura. Al contrario, il nichilista vive nella falsa convinzione che, qualunque cosa si faccia, non si può raggiungere la felicità.

In questo momento, vedi l’anello mancante? Ebbene, quell’anello mancante è rappresentato dall’ultimo quadrante.

4. L’Hamburger della felicità

Che ne dici di un hamburger che produca benefici attuali, in quanto ti piacerebbe mangiarlo e benefici futuri, in quanto ti sentiresti bene e in salute dopo.

Vedete i vantaggi di questo approccio? Questo anello mancante è generato da una mentalità del bianco e nero: è in un modo O nell’altro. Questo è il tipo di mentalità che porta a pensare in modo errato il più delle volte.

La verità, tuttavia, si trova raramente in un estremo o nell’altro. Quasi sempre è una sintesi di elementi diversi. Non uno O l’altro, ma uno E l’altro.

Nel nostro caso, la sintesi viene dal mettere insieme elementi dell’archetipo dell’edonismo e quello del carrierista. In questo modo, potremmo vivere sapendo che le attività che ci danno piacere nel presente porteranno anche a un futuro appagante. Ma…

In Che Modo Esattamente Possiamo Essere Felici Ora E In Futuro? Sentiamo Tal Ben Shahar su questo punto:

Mentre i benefici presenti e futuri possono a volte entrare in conflitto – perché alcune situazioni richiedono che si rinuncia l’uno all’altro – è possibile godere di entrambi per la maggior parte del tempo.

Gli studenti che amano veramente l’apprendimento, ad esempio, traggono il presente beneficio dal piacere che provano nello scoprire nuove idee e il futuro beneficio dai modi in cui quelle idee li prepareranno per la loro carriera.

Nelle relazioni romantiche, alcune coppie si divertono insieme e si aiutano a vicenda a crescere e svilupparsi. Coloro che lavorano in qualcosa che amano, che si tratti di affari, medicina o arte, possono progredire nella loro carriera godendosi il viaggio.

Aspettarsi una felicità costante, però, significa prepararsi per il fallimento e la delusione. Non tutto ciò che facciamo può fornirci vantaggi sia presenti che futuri. A volte vale la pena rinunciare ai benefici presenti per ottenere maggiori guadagni futuri, e in ogni vita un lavoro banale è inevitabile.

Studiare per gli esami, risparmiare per il futuro o fare lo stagista e lavorare per molte ore è spesso spiacevole, ma può aiutarci a raggiungere la felicità a lungo termine. La chiave è tenere presente, anche se si rinuncia a qualche guadagno presente per il bene di un guadagno futuro più ampio, che l’obiettivo è quello di dedicare più tempo possibile ad attività che forniscono benefici sia presenti che futuri. “

Conclusione

La natura ha dato la possibilità della felicità a tutti, non sapevano che come usarla.

(Claudiano)

In questo momento è sicuro dire che gli archetipi sopra descritti sono formulazioni teoriche di tipi, non di persone reali. Tutti noi abbiamo, a vari livelli, le caratteristiche dell’edonista, del carrierista, del nichilista e della persona felice.

Ora che sei armato di queste preziose informazioni, la chiave è essere consapevoli di quale archetipo è il più diffuso nella tua personalità e iniziare a fare scelte più sagge. Con scelte migliori, otterrai risultati migliori. E a poco a poco vedrai la tua vita migliorare nella giusta direzione. Lo auguro a te e molto di più! ?

Infine, lasciate che vi lasci con alcuni spunti di riflessione del professor Tal Ben Shahar:

Raggiungere una felicità duratura richiede che ci godiamo il viaggio verso una destinazione che riteniamo preziosa. La felicità non consiste nel raggiungere la vetta della montagna né nell’arrampicarsi senza meta intorno alla montagna; la felicità è l’esperienza di salire verso la vetta. “

Testi citati:

Più Felice , Tal Ben Shahar (2007)

#traintheleadership #imparadivertendoti #capoleader #happinessisthekey

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Guarda il webinar introduttivo »

Scopri tutto quello che non ti hanno detto prima di diventare capo.

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Ottieni il libro Gratis!

Partecipa al sondaggio

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Scopri il tuo Stile comportamentale

Rispondi al test

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Fai il test sull'autenticità

Compila il questionario

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Promuovi il Flow
Pre-registrati alla FLIGBY ACADEMY

Inserisci il tuo nome e la tua email Avrai il tuo posto riservato, condizioni promozionali e tanti contenuti gratuiti senza alcun vincolo.

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco