Effetto Dunning Kruger

Effetto Dunning Kruger

L’effetto Dunning-Kruger è un tipo di pregiudizio cognitivo in cui le persone credono di essere più intelligenti e più capaci di quanto realmente siano. In sostanza, le persone con scarse capacità non possiedono le abilità necessarie per riconoscere la propria incompetenza. La combinazione di scarsa consapevolezza di sé e scarsa capacità cognitiva li porta a sopravvalutare le proprie competenze. Il termine conferisce un nome scientifico e una spiegazione a un problema che molte persone riconoscono immediatamente: che gli sciocchi sono ciechi rispetto alla propria follia. Come ha scritto Charles Darwin nel suo libro The Descent of Man , “L’ignoranza genera più spesso fiducia che conoscenza.”

Una panoramica dell’effetto Dunning-Kruger

Questo fenomeno è qualcosa che probabilmente hai vissuto nella vita reale, forse attorno al tavolo da pranzo in una riunione di famiglia durante le vacanze. Durante tutto il pasto, un membro della tua famiglia inizia a discutere a lungo su un argomento, proclamando coraggiosamente la propria tesi e che l’opinione di tutti è stupida, disinformata e semplicemente sbagliata. Può essere evidente a tutti nella stanza che questa persona non ha idea di cosa stia parlando, eppure continua a chiacchierare, blandamente ignaro della propria ignoranza.

L’effetto prende il nome dai ricercatori David Dunning e Justin Kruger, i due psicologi sociali che lo descrissero per primi. Nel loro studio originale su questo fenomeno psicologico, hanno eseguito una serie di quattro indagini.

La ricerca

  1. Le persone che hanno ottenuto i punteggi più bassi nei test di grammatica, umorismo e logica tendevano anche a sovrastimare drammaticamente la loro prestazione (i loro punteggi dei test effettivi li hanno posizionati nel 12 ° percentile, ma loro hanno stimato che le proprie prestazioni li posizionassero nel 62 ° percentile ).
  2. In un altro esperimento Dunning e Kruger hanno chiesto ai 65 partecipanti di valutare quanto fossero divertenti le diverse battute. Alcuni dei partecipanti erano eccezionalmente incompetenti nel determinare ciò che gli altri avrebbero trovato divertente, eppure questi stessi soggetti si descrivevano come eccellenti giudici dell’umorismo.
  3. Le persone incompetenti, hanno scoperto i ricercatori, non hanno solo scarse prestazioni, ma sono anche incapaci di valutare con precisione e riconoscere la qualità del proprio lavoro. Questo è il motivo per cui gli studenti che ottengono punteggi non mediocri agli esami a volte sentono di meritare un punteggio molto più alto. Sopravvalutano le proprie conoscenze e abilità e sono incapaci di vedere la mediocrità della loro esibizione.

Le persone a basso rendimento non sono in grado di riconoscere le abilità e i livelli di competenza delle altre persone, il che è parte del motivo per cui si considerano costantemente migliori, più capaci e più consapevoli degli altri.

In molti casi, l’incompetenza non lascia le persone disorientate, perplesse o caute“, ha scritto David Dunning in un articolo per Pacific Standard . “Invece, gli incompetenti sono spesso benedetti da una fiducia inappropriata, sostenuta da qualcosa che sente loro come conoscenza.”

Questo effetto può avere un profondo impatto su ciò che le persone credono, sulle decisioni che prendono e sulle azioni che intraprendono. In uno studio , Dunning ed Ehrlinger hanno scoperto che le donne si esibivano allo stesso modo degli uomini in un test scientifico, eppure le donne hanno sottovalutato le loro prestazioni perché credevano di avere meno capacità di ragionamento scientifico rispetto agli uomini. I ricercatori hanno anche scoperto che, come risultato di questa convinzione, queste donne avevano maggiori probabilità di rifiutarsi di partecipare a un concorso scientifico.

Dunning e i suoi colleghi hanno anche condotto esperimenti in cui chiedevano agli intervistati se avessero familiarità con una varietà di termini relativi a materie tra cui politica, biologia, fisica e geografia. Insieme a concetti genuini attinenti al soggetto, hanno inserito termini completamente inventati; circa il 90 percento degli intervistati ha affermato di avere almeno una certa conoscenza dei termini inventati. Coerentemente con altri risultati relativi all’effetto Dunning-Kruger, i partecipanti più familiari hanno affermato di avere un argomento, più è probabile che abbiano affermato di avere familiarità con i termini insignificanti. Come ha suggerito Dunning, il vero problema dell’ignoranza è che può sembrare proprio competenza.

Cause dell’effetto Dunning-Kruger

Quindi cosa spiega questo effetto psicologico? Alcune persone sono semplicemente troppo presuntuose? Dunning e Kruger suggeriscono che questo fenomeno deriva da quello che chiamano “doppio onere“. Le persone non sono solo incompetenti; la loro incompetenza li deruba della capacità mentale di rendersi conto di quanto siano inetti.

Le persone incompetenti tendono a:

  • Sopravvalutare i propri livelli di abilità
  • Non riescono a riconoscere la genuina abilità e competenza delle altre persone
  • Non riescono a riconoscere i propri errori e la mancanza di abilità
Grafico Dunning-Kruger
Effetto Dunning-Kruger

Dunning ha sottolineato che le stesse conoscenze e abilità necessarie per essere bravi in ​​un compito sono esattamente le stesse qualità di cui una persona ha bisogno per riconoscere che non sono bravi in ​​quel compito. Quindi, se una persona manca di quelle abilità, rimangono non solo scarse in quel compito, ma ignoranti della propria incapacità.

Incapacità di riconoscere la mancanza di abilità e di errori

L’effetto Dunning-Kruger è anche correlato a difficoltà con la metacognizione o alla capacità di fare un passo indietro e guardare il proprio comportamento e le proprie capacità al di fuori di se stessi. Le persone sono spesso in grado di valutare se stesse solo dal loro punto di vista limitato e altamente soggettivo. Da questa prospettiva limitata, sembrano altamente qualificati, competenti e superiori agli altri. Per questo motivo, le persone a volte fanno fatica ad avere una visione più realistica delle proprie capacità.

Un pò di conoscenza può portare a un eccesso di fiducia

Un altro fattore che contribuisce è che a volte un po ‘di conoscenza su un argomento può indurre le persone a credere erroneamente di sapere tutto quello che c’è da sapere al riguardo. Una persona potrebbe avere la minima consapevolezza di un argomento, ma grazie all’effetto Dunning-Kruger, crede di essere un esperto.

Altri fattori che possono contribuire all’effetto includono il nostro uso dell’intuito, o a scorciatoie mentali che ci consentono di prendere rapidamente decisioni e la nostra tendenza a cercare schemi anche dove non esistono. Le nostre menti sono preparate a cercare di dare un senso alla vasta gamma di informazioni di cui ci occupiamo quotidianamente. Mentre cerchiamo di eliminare la confusione e interpretare le nostre capacità e prestazioni all’interno dei nostri mondi individuali, forse non sorprende che a volte non riusciamo così completamente a giudicare con precisione le nostre prestazioni.

Chi è interessato dall’effetto Dunning-Kruger

Quindi chi è influenzato dall’effetto Dunning-Kruger? Sfortunatamente lo siamo tutti. Questo perché non importa quanto siamo informati o esperti, tutti hanno aree in cui sono disinformati e incompetenti. Potresti essere intelligente e abile in molte aree, ma nessuno è un esperto in ogni ambito.

La realtà è che tutti sono sensibili a questo fenomeno e, di fatto, molti di noi probabilmente lo sperimentano con sorprendente regolarità. Le persone che sono veri esperti in un’area potrebbero erroneamente credere che la loro intelligenza e conoscenza si trasferiscano in altre aree in cui hanno meno familiarità. Uno scienziato brillante, ad esempio, potrebbe essere uno scrittore molto povero. Affinché lo scienziato riconosca la propria mancanza di abilità, devono possedere una buona conoscenza pratica di cose come la grammatica e la composizione. Poiché mancano quelli, lo scienziato in questo esempio manca anche della capacità di riconoscere le proprie scarse prestazioni.

L’effetto Dunning-Kruger non è sinonimo di basso QI . Con l’aumentare della consapevolezza del termine, è cresciuta anche la sua errata applicazione come sinonimo di “stupido”.

Quindi se gli incompetenti tendono a pensare di essere esperti, cosa pensano gli esperti autentici delle proprie capacità? Dunning e Kruger hanno scoperto che quelli nella fascia alta dello spettro delle competenze hanno una visione più realistica delle proprie conoscenze e capacità. Tuttavia, questi esperti in realtà tendono a sottovalutare le proprie capacità rispetto a come fanno gli altri.

Esiste un modo per superare l’effetto Dunning-Kruger

Quindi c’è qualcosa che può minimizzare questo fenomeno? C’è un punto in cui l’incompetente riconosce effettivamente la propria inettitudine?

“Siamo tutti motori di miscredenza”, ha suggerito Dunning. Mentre siamo tutti inclini a sperimentare l’effetto Dunning-Kruger, imparare di più su come funziona la mente e sugli errori a cui siamo tutti suscettibili potrebbe essere un passo verso la correzione di tali schemi.

Dunning e Kruger suggeriscono che all’aumentare dell’esperienza con una materia, la fiducia in genere diminuisce a livelli più realistici. Man mano che le persone imparano di più sull’argomento di interesse, iniziano a riconoscere la propria mancanza di conoscenza e abilità. Quindi, man mano che le persone acquisiscono maggiori informazioni e diventano effettivamente esperti su un argomento, i loro livelli di fiducia iniziano a migliorare ancora una volta.

Quindi cosa puoi fare per ottenere una valutazione più realistica delle tue abilità in una determinata area se non sei sicuro di poterti fidare della tua autovalutazione?

Continua ad imparare e praticare

Invece di supporre di sapere tutto quello che c’è da sapere su un argomento, continua a scavare più a fondo. Una volta acquisita una maggiore conoscenza di un argomento, maggiori sono le probabilità di riconoscere quanto c’è ancora da imparare. Questo può combattere la tendenza ad assumere che tu sia un esperto, anche se non lo sei.

Feedback

Chiedi ad altre persone feedback sulle tue prestazioni. Mentre a volte può essere difficile da ascoltare, tale feedback può fornire preziose informazioni su come gli altri percepiscono le tue abilità. Metti in dubbio ciò che sai . Anche se impari di più e ricevi feedback, può essere facile prestare attenzione solo a cose che confermano ciò che pensi di sapere già. Questo è un esempio di un altro tipo di pregiudizio psicologico noto come pregiudizio di conferma . Per ridurre al minimo questa tendenza, continua a sfidare le tue convinzioni e aspettative. Cerca informazioni che mettano alla prova le tue idee.

L’effetto e la Leadership

Per i leader, l’effetto Dunning Kruger è piuttosto pericoloso. Ricordo che durante una sessione di coaching un affermato capo mi disse che il trucco per gestire le persone era trasudare sicurezza, fino al punto di inventare le cose. Testualmente mi disse: “Non puoi mai mostrare loro che non sai”.

 C’è ancora molto da fare in questo ambito…… Sì, avere fiducia è importante, ma “inventare qualcosa” alla fine ti costerà la tua credibilità.

Per evitare che l’effetto Dunning-Kruger interferisca con la tua leadership, considera l’effetto dell’umiltà.

Sarai un leader migliore ascoltando le persone e poi prendendo le tue decisioni. L’ascolto richiede una certa umiltà. 

Sarai un leader migliore creando spazio per far brillare gli altri. Creare spazio affinché gli altri brillino richiede umiltà. 

Sarai un leader migliore essendo consapevole di te stesso, conoscendo quali sono i tuoi punti di forza e sfide e lavorando per costruire i tuoi punti di forza e mitigare le tue sfide. La vera autocoscienza richiede umiltà.

Vuoi approfondire l’argomento vai a un video molto simpatico e interessante

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Guarda il webinar introduttivo »

Scopri tutto quello che non ti hanno detto prima di diventare capo.

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Ottieni il libro Gratis!

Partecipa al sondaggio

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Scopri il tuo Stile comportamentale

Rispondi al test

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Fai il test sull'autenticità

Compila il questionario

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco